Prestiti finalizzati 300 euro: migliore prestito finalizzato online

Prestiti finalizzati da 300 euro: come richiederli?

In questo periodo, in cui vengono erogati prestiti in continuazione, possiamo affermare che riuscire nell’intento di ottenere un prestito di 300 euro non è un’impresa ardua, nonostante appaia come una cifra abbastanza irrisoria da chiedere in prestito. Q

uesto tipo di finanziamento non necessita di alcun tipo di garanzie particolari per il semplice fatto che l’importo in questione è molto più basso rispetto alla media. Per tale ragione, nel momento in cui una persona ha per forza di cose bisogno di fare richiesta di una cifra come questa, si fa riferimento ai cosiddetti prestiti online, che solitamente vengono risolti nel giro di pochissimo tempo. Tuttavia bisogna sempre tenere a mente anche la presenza della soluzione che include i prestiti tra privati, cosa che ci consente di ridurre in modo drastico i tempi del rimborso.

Per riuscire ad ottenere un prestito di cifre normalmente ci si può rivolgere ad alcune realtà molto popolari come Findomestic, Poste Italiane, ma non solo dato che ci si può affidare a banche come Ing Direct e Unicredit. Nonostante questo è doveroso tenere a mente che la grande maggioranza degli istituti di credito, ha come voglia minima di erogazione un importo pari ad una somma di 500 euro.

Per avere il via libera e ottenere un prestito di 300 euro ci si può affidare ad un fido bancario. Questa soluzione in realtà è molto più conosciuta di quanto si possa pensare dato che abbiamo a che fare con un’opzione di credito offerta da enti come Fineco e Compass.

In base a quanto abbiamo appena scritto possiamo senz’altro affermare che uno dei vantaggi più importanti che riguardano il fido bancario risiede nella procedura online. Ora andiamo a vederla nello specidico:

La persona che fa la domanda una volta decisa la cifra da richiedere compila l’apposito modulo dopo aver effettuato l’accesso nella propria area riservata sul portale web. A tal proposito non è per forza necessario rivolgersi ad una filiale, dato che tutta la documentazione verrà poi spedita online una volta terminata. Per ottenere quindi un prestito di 200 euro, tra tutti i requisiti richiesti, c’è quello di essere in possesso di un conto corrente in banca. Il piano di rimborso normalmente prevede delle rate dall’importo piuttosto basso data la cifra modica che viene erogata. Se andiamo invece a prendere come esempio il piano MiniCredito Compass, possiamo notare che le rate hanno a loro volta un costo compreso tra i 50 e i 100 euro.

Per riuscire quindi ad ottenere il via libera per un prestito di questo tipo bisogna necessariamente presentare alla banca o alla finanziaria a cui abbiamo deciso di rivolgerci un apposito documento di reddito. L’alternativa più valida in questi casi è quella relativa alla busta nel caso dei lavoratori autonomi, i quali possono sempre avvalersi dell’ultima dichiarazione dei redditi.

Enti a cui fare domanda per un prestito da 300 euro

Un’altra soluzione da prendere in considerazione, oltre a quella di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente, è senza ombra di dubbio quella di rivolgersi a dei prestiti tra i privati. Si tratta in poche parole di una soluzione finanziaria che nel corso degli ultimi anni ha riscosso un forte successo. Molte persone preferiscono dal canto loro stipulare dei contratti tra privati senza dover per forza affidarsi alle banche.

Le piattaforme più note al riguardo sono senza ombra di dubbio PrestiamociSmartika BLender. Bisogna sapere che quando si vuole fare domanda per un passito di questo tipo, sono proprio questi siti che abbiamo appena menzionato a fungere da garante. Gli interessi in queste circostanze sono molto vantaggiosi in quanto inferiori rispetto alla media e la velocità con cui viene erogato il prestito è di gran lunga superiore a differenza delle modalità di erogazione più convenzionali.